Torre Federici

Torre Federici

Nel cuore della Sila, l’antica “silva bruthia” dei romani, contornato da sorgenti d’acqua, sorge il borgo dominato dalla Torre detta di “Frederico”. Ubicata lungo la cosiddetta strada della Sila, l’antica mulattiera che da Cosenza conduceva al grande “bosco d’Italia”, attraversando i casali presilani e inerpicandosi verso Montescuro, a 1633 metri per poi ridiscendere nell’altopiano a quota media di 1200 metri. Tutta esposta ad est, cioè verso Bisanzio, ma con gli ingressi principali verso l’adorata Sicilia dell’Imperatore. Il tutto contornato da tante sorgenti che formano dei piccoli laghi, indipendenti ma tutti collegati e alimentati da sotterranei canali.

 

  3 3 7 8

9 5 5 5 5 5 5 5 5 5 5 5 5 5 5 5 5 5 5 5 5 5 5 5 5

Copyright © 2013 barone Collice – All rights reserved.

Engineered by dott.ssa A. Primavera

Informativa sulla tutela dei dati personali e sull'utilizzo dei cookie ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 ("GDPR")