Abbiamo adeguatoil nostro sito ai requisiti del nuovo Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali (GDPR). In particolare abbiamo aggiornato la Privacy Policy e la Cookie Policy per renderle più chiare e trasparenti e per introdurre i nuovi diritti che il Regolamento ti garantisce. Ti invitiamo a prenderne visione.

Torre Federici

torre logo

logo-colliceAntonella
Primavera

Manifattura di Palazzo Collice

Sorge nel territorio di Cosenza e si avvale della partecipazione di qualificati artisti del luogo dando vita ad un’idea della Regina del Regno delle Due Sicilie, Maria Amalia Walburga, moglie del Re di Napoli Carlo di Borbone. L’idea di impiantare una «porzellanmanufaktur» a Cosenza, capitale della Calabria citeriore alla Regina Maria Amalia le venne dall’ottimo caolino bianco, rinvenuto in provincia di Cosenza. L’affermarsi della produzione di porcellana della Manifattura di Capodimonte e di li a poco la scoperta d’altri giacimenti, in provincia di Cosenza: uno nel territorio di Paola, con pietra color fiore di pesco, l’altro nel territorio di Sangineto, con pietra metallica ed il terzo nel territorio di Belvedere, con pietra verde, creava le condizioni favorevoli alla realizzazione della «porzellanmanufaktur» auspicata dalla Regina Maria Amalia nella città di Cosenza. L’ostacolo al concretizzarsi del progetto fu, purtroppo, la morte del Re di Spagna, Ferdinando VI, fratellastro di Carlo di Borbone. Ferdinando VI morì senza eredi diretti segnando il destino del Re di Napoli e dell’idea di realizzare una manifattura di porcellana a Cosenza. Carlo di Borbone lascia, infatti, nel 1759 il Regno delle Due Sicilie per andare a cingere la corona di Spagna con il nome di Carlo III. Quando ad ottobre s’imbarca, diretto in Spagna, si porta dietro anche l’affascinante progetto della manifattura di porcellana che sarebbe dovuto sorgere nella Calabria citeriore. Anche i francesi giunti in Calabria con il Generale Rejnier, evidenziarono l’importanza di impiantare una manifattura di porcellane, che però rimase solo un progetto.

Qualcosa cambiò, dopo due secoli, con La Manifattura di Palazzo Collice, la prima a produrre e realizzare in Calabria oggetti in porcellana. La produzione de La Manifattura di Palazzo Collice, risultato d’accurate ricerche e ideazioni, di forme, di colori e decori, recupera creazioni estetiche dell’arte e della storia della Calabria e dei suoi più illustri personaggi. Tuttavia l’estro creativo della direzione artistica e dei suoi collaboratori non disdegna avventure nelle forme dell’immaginazione moderna. Il marchio de La Manifattura di Palazzo Collice è quindi legato sostanzialmente ad oggetti d’arte realizzati con materiali pregevoli secondo antiche tradizioni. Da non dimenticare che l’insediamento de La Manifattura di Palazzo Collice, in un antico e nobile palazzo della Cosenza storica, si è rivelato un intervento urbanistico di qualità. Il recupero ed il riuso dell’immobile è avvenuto secondo criteri severi di restauro: la scelta di ubicare LaManifattura di Palazzo Collice nel cuore della città antica ha assunto il carattere di un’indicazione nella quale si può lavorare per la rinascita della città che sorge sul colle Pancrazio.

 

 3784-b

5-b6-b7-b8-b9-b10111213141516171819

In order to view this object you need Flash Player 9+ support!

Get Adobe Flash player

Powered by RS Web Solutions

Copyright © 2013 barone Collice – All rights reserved.

Engineered by dott.ssa A. Primavera

Informativa sulla tutela dei dati personali e sull'utilizzo dei cookie ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 ("GDPR")